DIRITTO DEL LAVORO

L’assistenza di CG Legali è rivolta sia ai privati che alle aziende e riguarda tutte le problematiche inerenti lo svolgimento e la gestione del rapporto di lavoro, individuale e collettivo, subordinato e atipico, dalla fase di assunzione fino a quella di risoluzione del rapporto, con particolare attenzione anche alle problematiche di natura previdenziale e sindacale.
L’assistenza giudiziale copre tutte le controversie riguardanti la gestione del rapporto di lavoro, in particolare: licenziamenti individuali e collettivi, procedimenti disciplinari e impugnazioni di sanzioni, rivendicazioni di qualifiche superiori, domande di risarcimento danni per mobbing e demansionamento, ferie, malattie e inidoneità sopravvenuta, infortunio sul lavoro, controversie di natura previdenziale.
Laddove possibile, lo Studio fornisce soluzioni conciliative studiate ad hoc per ogni singolo caso, al fine di definire le controversie già in sede stragiudiziale e con notevole risparmio di costi.
Ci occupiamo altresì di rapporti di lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni o enti equiparati, nonché delle vertenze in materia di pubblici concorsi e graduatorie.

Le materie di specializzazione sono:

  • Predisposizione di contratti di lavoro individuali
  • Consultazioni e negoziazioni in sede sindacale e con le pubbliche amministrazioni
  • Vertenze inerenti a rapporti di lavoro subordinato e/o para subordinato
  • Vertenze riguardanti l’assunzione e la risoluzione del rapporto
  • Assunzioni obbligatorie: invalidi e portatori di handicap
  • Dimissioni per giusta causa
  • Licenziamenti individuali e collettivi: reintegrazione e risarcimento del danno
  • Provvedimenti disciplinari: contestazione e impugnazione
  • Malattia e visite fiscali
  • Aspettativa e superamento periodo comporto
  • Rivendicazioni di qualifiche superiori
  • Mansioni superiori e differenze retributive
  • Domande di risarcimento danni per condotte illecite del datore di lavoro
  • Mobbing e demansionamento
  • TFR e retribuzioni mensili
  • Lavoro a tempo determinato: successione di contratti a termine
  • Trasferimento del lavoratore
  • Controversie contributive contro INPS, INAIL
  • Risarcimento danni da infortunio e da malattia professionale, infortunio in itinere
  • Risarcimento del danno biologico, esistenziale e morale, danno all’immagine
  • Valutazione di condotte antisindacali
  • Arbitrato

NEWS E APPROFONDIMENTI

  • CG Legali | Infortunio sul lavoro

Infortunio sul lavoro: come funziona e l’ammontare del risarcimento

Cosa succede quando si verifica un infortunio sul lavoro? Questo si qualifica come un evento che provoca un’assoluta e temporanea impossibilità per il dipendente di rendere la prestazione lavorativa. Di conseguenza, per i giorni di assenza non spetterebbe la retribuzione. A copertura di questo periodo interviene, a determinate condizioni, l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro (INAIL) [...]

  • Contesto stressogeno: risarcimento possibile per il medico 22/02/2024
    Riprende in vigore in Cassazione la richiesta avanzata da un medico per il trattamento ricevuto dal primario nel presidio ospedaliero in cui era dirigente. Secondo i giudici di terzo grado, è necessario valutare le varie condotte poste in essere dall’azienda datrice di lavoro che – a prescindere dalla sussistenza di comportamenti intenzionalmente vessatori nei confronti […]
    info@giuffre.it (Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A.)
  • Jobs Act: quando si applica la tutela reintegratoria? 22/02/2024
    Secondo la Consulta tale tutela si applica ai casi di nullità del licenziamento previsti dalla legge anche se non “espressamente”.
    info@giuffre.it (Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A.)
  • Svalutare il part-time significa penalizzare le donne rispetto agli uomini 20/02/2024
    Per discriminazione indiretta (art. 25, comma 2, d.lgs. n. 198/2006) si intende «qualsiasi disposizione, criterio, prassi, atto, patto o comportamento che metta, di fatto, i lavoratori di un determinato sesso in una posizione di particolare svantaggio rispetto a lavoratori dell’altro sesso». La legge non richiede che si tratti di comportamenti o atti illeciti o discriminatori […]
    info@giuffre.it (Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A.)
  • Straining: si ravvisa quando l’ambiente di lavoro è stressogeno pur in assenza di mobbing 19/02/2024
    «In caso di accertata insussistenza dell’ipotesi di mobbing in ambito lavorativo, il giudice del merito deve comunque accertare se, sulla base dei medesimi fatti allegati a sostegno della domanda, sussista un’ipotesi di responsabilità del datore di lavoro per non avere adottato tutte le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, erano […]
    info@giuffre.it (Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A.)